lunedì 16 set

Leggi tutto: PIA festeggia i primi 10 anni di attività

Siamo lieti di informare che lunedì 3 giugno 2019 La Petrolifera Italo Albanese ha festeggiato a Valona i primi dieci anni di attività!

 

Leggi tutto: PIA – Operato il primo treno bloccoSiamo felici di informare che il 13 dicembre è stato operato con successo il primo treno blocco presso il terminal PIA a Valona, trasportante petrolio greggio destinato all'export via nave.

Confidiamo che lo sviluppo della modalità ferroviaria migliorerà sensibilmente la sostenibilità ambientale e la sicurezza del trasporto delle merci da / verso il terminal PIA.

Leggi tutto: PIR / SSTC – Decimo anniversarioSiamo lieti di informare che il 3 dicembre 2018 è stato celebrato il decimo anniversario dell’ingresso di PIR nella partecipata tunisina SSTC.

Al fine di assicurare sia ai nostri clienti che ai visitatori del nostro sito un ambiente informatico sicuro e protetto, siamo lieti di informare che i protocolli di trasmissione dati del sito web, dell’Area Clienti e dell’app Easy PIR sono stati aggiornati agli ultimi standard disponibili in termini di sicurezza informatica

Dopo 25 anni di proficua collaborazione, La Petrolifera Italo Rumena SpA (PIR) ha acquistato da Eni il 50% di Petra SpA, divenendone unico azionista.

Petra fu costituita nel 1992 pariteticamente da società di Eni e da PIR e avviò la propria attività nel dicembre 1993 attuando nel corso degli anni, parallelamente all’evoluzione del mercato, una importante razionalizzazione della logistica petrolifera sul porto di Ravenna, che fa ora interamente capo ad un operatore indipendente.

Il Gruppo PIR opera a Ravenna dal 1920 nel settore della logistica portuale ed ha depositi anche a Genova, in Albania e Tunisia. L’acquisizione di Petra consentirà un’integrazione con altre strutture del Gruppo a Ravenna, mentre Eni manterrà l’esistente rapporto commerciale con la società ceduta.

Leggi tutto: PIR sostiene il FAI – Fondo Ambiente ItalianoLa Petrolifera Italo Rumena  - PIR - è orgogliosa di far parte de “I 200 del FAI”, un gruppo di mecenati che, insieme alle loro aziende, sostengono il FAI – Fondo Ambiente Italiano nella missione di tutela, cura e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale italiano.

A fianco della Fondazione fin dal 1987, “I 200 del FAI” contribuiscono a incrementarne il Fondo di ricapitalizzazione e finanziano importanti progetti di restauro ed eventi nazionali.

Anche grazie al contributo de “I 200 del FAI” oggi il FAI tutela 57 Beni, ha oltre 150.000 iscritti e coinvolge milioni di persone in iniziative di conoscenza e salvaguardia dei luoghi più amati d’Italia.

Leggi tutto: Superba - Online il sito web dedicato alla delocalizzazione

Per illustrare il progetto di delocalizzazione di Superba all'interno del Porto di Genova abbiamo realizzato un sito web dedicato: www.superba.srl.

 

Leggi tutto: PIR - Via libera al nuovo deposito per GNL

Siamo lieti di comunicare che il Ministero dello Sviluppo Economico ha dato il via libera definitivo al progetto per la realizzazione di un deposito costiero per il GNL (Gas Naturale Liquefatto) nell'ambito del porto di Ravenna.

Il progetto, messo a punto dalla partnership tra Gruppo PIR ed Edison, prevede l’implementazione di una filiera per il trasporto del GNL a mezzo di navi gasiere sino al deposito di ricezione per lo stoccaggio e la successiva distribuzione mediante l’utilizzo di autocisterne e bettoline.

Il nuovo deposito, che sarà il primo in Italia a entrare in attività in vista della direttiva europea che dal 2021 obbliga l’uso di carburanti a basso contenuto di zolfo, si svilupperà su una superficie di 23.000 metri quadrati, avrà due grandi serbatoi da 10.000 metri cubi ciascuno e richiederà l'inserimento di 30/40 nuovi occupati.

I lavori di costruzione inizieranno nella tarda primavera e richiederanno quasi tre anni di lavori.

Il 30 giugno 2016 La Petrolifera Italo Rumena è stata invitata a relazionare sul tema "come riconoscere e gestire i rischi e le responsabilità nella gestione di un deposito costiero" nell'ambito della 13ª Conferenza Chimica & Logistica indetta da Ferchimica dal titolo “Come realizzare la logistica chimica sicura e sostenibile, gestendo gli aspetti tecnici, normativi, finanziari e istituzionali del Paese”.

Federchimica è la Federazione Nazionale dell’Industria Chimica, fa parte di Confindustria e, in Europa, del CEFIC, European Chemical Industry Council e dell'ECEG (European Chemical Employers Group). Attualmente aderiscono a Federchimica circa 1400 imprese.

La relazione presentata da Massimiliano di Febo, responsabile PIR delle operazioni di deposito è disponibile al link sotto riportato.

icon Presentazione Federchimica (1.15 MB)

Nell’ambito delle politiche aziendali volte alla promozione delle attività culturali e formative sul territorio in cui operano le aziende del Gruppo PIR, siamo lieti di informare che La Petrolifera Italo Rumena S.p.A. ha stipulato una convenzione con l’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna per lo svolgimento presso i depositi PIR di Porto Corsini - Ravenna di attività di tirocinio da parte degli studenti della Facoltà di Ingegneria.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Cliccando su "Ok" acconsenti all’uso dei cookie. Per prendere visione dell’informativa estesa clicca qui.

  Accetto i cookies di questo sito.
EU Cookie Directive Module Information